Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gianni Minà: "Napoli città encomiabile. Pino Daniele mi manca" | VIDEO

 

Nel cortile dello Scugnizzo Liberato, lo spazio autogestito in Salita Pontecorvo, Gianni Minà ha parlato, davanti a un folto e attento pubblico, del suo nuovo libro "Così va il mondo. Conversazioni su giornalismo, potere e libertà" (Edizioni Gruppo Abele), e non solo. L'autore televisivo, scrittore, giornalista e forse il migliore intervistatore italiano ha voluto raccontarsi a tutto tondo, sollecitato dalle domande dello scrittore Angelo Petrella e dei numerosi ospiti, raccontando il suo rapporto con Napoli, con il Sudamerica, i suoi incontri con Cassius Clay/Mohamed Alì. Nell'intervista che vi proponiamo Minà spende parole d'amore per Napoli, spiega che Pino Daniele "gli manca" e si definisce "luddista", decisamente sfavorevole alle nuove tecnologie. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento