menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Un Futuro per Bagnoli": al via la raccolta fondi per finanziare il docufilm

L'idea, della Nisida Environment, startup fondata a Napoli da Raffaele Vaccaro, è quella di raccontare la storia del quartiere della periferia Ovest di Napoli

Un progetto per raccontare Bagnoli e i suoi abitanti. È così che i tre giovani ideatori descrivono "Un Futuro per Bagnoli – Docufilm". L'opera - audiovisiva e fotografica - sta in questi giorni cercando finanziamenti attraverso un crowdfunding.

L'idea è quella di raccontare la storia del quartiere della periferia Ovest di Napoli, e con essa naturalmente quella dell'ex-sito industriale dell’Italsider.

La produzione del film ha come scopo "quello di divulgare una delle tante ingiustizie ambientali e socio-economiche del Mezzogiorno Italiano - spiegano gli ideatori - che, nel corso degli anni, hanno causato l’inesorabile emigrazione di giovani in cerca di un futuro migliore lontano dalla propria terra".

Al momento sono stati raccolti 5mila 160 euro, con l'obiettivo finale di arrivare a 15mila. Mancano ancora 55 giorni per raggiungerlo, e sia autori che sostenitori della prima ora sono convintissimi il traguardo sia raggiungibile.

Gli ideatori

Si tratta di un'idea della Nisida Environment, startup fondata a Napoli da Raffaele Vaccaro. La Nisida sarà affiancata dall’autore e regista Stefano Romano, dal fonico ed esperto di Bagnoli Salvatore Cosentino e da un team di giovani professionisti e professioniste.

"Abbiamo scelto il quartiere di Bagnoli ed il suo Sito di Interesse Nazionale (SIN) perchè trasmettono in maniera chiara ed evidente i danni ambientali causati dalle industrie nel secolo scorso e il malessere sociale che sussegue la dismissione degli impianti - spiegano -  Il SIN di Bagnoli-Coroglio si estende per circa 200 ettari a terra che corrispondono al polo siderurgico di Napoli occidentale nel momento della sua massima estensione alla fine degli anni ‘70".

La storia

Questa la trama del docu-film. Ai confini della città di Napoli, in una Bagnoli stretta tra la bellezza del litorale flegreo e le rovine dell’ex-Italsider, due giovani abitanti del quartiere vivono i giorni del loro ultimo anno da adolescenti. Hanno sogni più grandi di loro e, anche se legati da una profonda amicizia, sanno che quando arriverà l’estate dovranno prendere una decisione: restare in quel quartiere che li ha visti crescere o andare via, in cerca di un futuro che per loro vuol dire riscatto.

Il Crowdfunding

La partecipazione alla campagna di crowdfunding è "fondamentale - spiegano gli autori - per poter garantire un’alta qualità tecnica del prodotto finale, la sostenibilità economica del progetto e un equo compenso a tutti i membri della troupe. Infine il vostro coinvolgimento sarà cruciale per permettere una promozione e una diffusione che possa efficacemente distribuire il prodotto finito e renderlo fruibile ad un numero quanto più alto di persone".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento