Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Scampia il primo Film Festival post lockdown

Il Dear School Film Festival è una rassegna di cortometraggi realizzati da registi professionisti con gli studenti delle scuole medie e superiori della città di Napoli

Un ponte tra il centro e la periferia, una chiave per scardinare pregiudizi e stereotipi. Il cinema riparte da Scampia e lo fa attraverso lo sguardo degli studenti che hanno preso parte al Dera School Film Festival. La rassegna, promossa dalla Ong Laici Terzo Mondo e dall'associazione Ècole Cinèma, è il punto di arrivo di un progetto durato due anni che ha visto il coinvolgimento di 14 scuole napoletane situate tra II e VIII Municipalità, che racchiudono quartieri del centro e della periferia Nord.

 Registi professionisti insieme agli studenti e ai docenti hanno prodotto 14 cortometraggi su temi come lotta alle discriminazioni, rispetto della diversità, contrasto alle ingiustizie ed alle diseguaglianze sociali. Il festival, che si chiuderà il 15 maggio, si terrà parzialmente in presenza, diventando così il primo evento culturale dal vivo dedicato al cinema nella città di Napoli dopo le restrizioni ed il lockdown dovuto al Coronavirus.

I corti in gara al festival sono il prodotto dei laboratori che hanno visto la partecipazione degli studenti del Liceo Classico “Antonio Genovesi”, ISIS “Alfonso Casanova”, ICS “Volino-Croce-Arcoleo”, ICS “Bovio – Colletta”, ICS “29esimo Miraglia – Sogliano”, ICS “Bonghi”, ICS “Foscolo – Oberdan”, ICS “Alpi – Levi”, Liceo Classico Umberto I, ITIS “Galileo Ferraris”, ICS “Virgilio IV”, ISIS “Vittorio Veneto”, ICS “J.F. Kennedy”, Liceo Statale “Elsa Morante”.

La giuria del Festival sarà composta da Giuseppe Colella (Napoli Film Festival), Giuseppe Borrone (storico e critico cinematografico), Alessandra Augelli (Università Cattolica di Milano), Monica Macchi (Formacinema), Alessandro Savoia (Giornalista), Alessia Bottone (giornalista e regista). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

A Scampia il primo Film Festival post lockdown

NapoliToday è in caricamento