menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Figlio 'e 'ntrocchia”: le origini del famoso modo di dire napoletano

Il significato, che è "persona scaltra", può avere varie origini: ecco le tre considerate etimologicamente più verosimili

"Figlio 'e 'ntrocchia”, chi a Napoli non si è mai sentito chiamare così? Si tratta di un appellativo usato in modo positivo, ed è un modo per sottolineare la scaltrezza del proprio interlocutore.

Le origini di “figlio 'e 'ntrocchia” sono considerate molteplici. Quella che i più immaginano sia vera – erroneamente – è che la 'ntrocchia altro non sia che la femmina del maiale. Un'altra, etimologicamente più verosimile, vuole “'ntrocchia” come contrazione di figlio “'e 'int'a rocchia”.

La più interessante però forse è un'altra: “'ntrocchia” come derivato dal latino “intra oculos”, ovvero una forma per dire che “t'o ffà 'int' all'uocchie”, è furbo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento