rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cultura

Finardi a Napoli, è amore: "Qui la vera musica italiana"

Il 14 gennaio sarà al teatro Trianon con il progetto Euphonia Suite

Eugenio Finardi torna, dopo 30 anni, a cantare a Napoli. Il cantautore proporrà il 14 gennaio al Trianon - accompagnato dai pugliesi Mirko Signorile al pianoforte, e Raffaele Casarano al sassofono - la sua "Euphonia Suite", una formula di concerto tutto d'un fiato e senza pause.

"Sono cresciuto con la musica napoletana - racconta Finardi, che è bergamasco - Mia madre era americana ed era una cantante lirica, i nostri vicini di casa erano partenopei. Sono fortemente legato a Napoli, alla sua musica e alla sua lingua, di cui sono uno studioso o forse meglio definirmi uno studente. È una lingua meravigliosa con una sua letteratura e con 500 anni di musica".

"La cultura italiana - prosegue il cantautore - è Napoli. La vera musica italiana è Napoli, fin dai tempi di Pergolesi e di Scarlatti. La prima volta che Pino Daniele suonò a Milano fu aprendo un mio concerto all'Arena. Non posso non regalare un paio di canzoni del repertorio napoletano al pubblico del Trianon".

Finardi ha poi parlato del concerto "Euphonia Suite". Qualcosa che definisce "molto particolare, fatto con due musicisti virtuosi, straordinari improvvisatori, che con me interpretano un unico lungo brano. Il concerto è un flusso continuo di musica, all'interno del quale compaiono le singole canzoni che diventano strofe. È un abbandonarsi, un po' una guarigione; il lockdown ci ha molto colpito e credo che ci sia bisogno di musica che porti altrove, che porti ad un certo sollievo lo spirito. Il flusso continuo di queste canzoni, senza soluzione di continuità, è veramente un qualcosa di nuovo, che sta riscuotendo un grande successo. Dal vivo è entusiasmante. Il disco è bello, ma l'ascolto è in solitudine, in concerto è una condivisione di emozioni da parte del pubblico in platea e nostra sul palco. Si può ascoltare ad occhi chiusi, ma a mente sveglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finardi a Napoli, è amore: "Qui la vera musica italiana"

NapoliToday è in caricamento