Reddito di cittadinanza: arriva il libro che spiega perché è positivo

Scritto da Domenico Raio per Giammarino Editore, racconta un'esperienza diretta

Il reddito di cittadinanza, per Domenico Raio, favorisce l’ottenimento di un posto di lavoro in tempi più rapidi; è una spinta all’economia, un’integrazione ai bassi salari e agli stipendi da part time; restituisce dignità al disoccupato; contrasta lo sfruttamento del lavoratore; combatte il lavoro nero; consente di trovare impieghi più qualificati; aumenta il potere contrattuale dei disoccupati; incrementa la formazione del disoccupato e ne favorisce il ristoro; combatte l’emarginazione del senza lavoro e gli consente d’intraprendere relazioni sentimentali; rafforza il diritto alla giustizia del cittadino indigente; rende liberi da condizionamenti di ogni sorta; sviluppa il senso della solidarietà sociale; ferma l’emigrazione dal Meridione; rinsalda lo spirito europeistico; risarcisce i disoccupati del Sud per il maggior tempo impiegato nella ricerca di un posto di lavoro.

Sono una “marea” i motivi che Domenico Raio condensa in “Elogio al reddito di cittadinanza” edito da Giammarino Editore. Un piccolo, ma geniale libretto, che parla dall’esperienza diretta, vissuta, quotidiana, capovolgendo il punto di vista di chi ha parlato di una semplice misura assistenziale. Secondo l’autore, tra le altre cose, questo provvedimento serve a poter investire sulla propria professionalità e a prepararsi alla prossima attività lavorativa. Tutti motivi per leggere il suo libro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

Torna su
NapoliToday è in caricamento