Cultura Vomero / Via Michele Kerbaker, 35

El tango del Diez: calcio, tango e arte secondo Imperatore e Pizzo

Un itinerario di scoperta, l'ispirazione che dal calcio porta alla musica, la vicenda storica e gloriosa di Diego Armando Maradona come trampolino di lancio per un percorso artistico, musicale, umano

"Sii te stesso e troverai la tua strada è l'estrema sintesi del corto. Maradona è stato un'ispirazione per moltissime persone, non solo per i calciatori. L'ispirazione può essere trovata in qualsiasi cosa e in qualsiasi persona, se osserviamo con curiosità il mondo che ci circonda. Questo è un tema a cui tengo molto e che in molte occasioni ho trattato nei miei lavori. Un campione del calcio può ispirare un pianista, così come un pittore può ispirare un ballerino, e così via. La conoscenza e la curiosità "orizzontale" portano all'evoluzione personale e ad una sempre più profonda scoperta di sé stessi. E scoprire chi sei è l'unica via per trovare la tua vera strada".

Un itinerario di scoperta, l'ispirazione che dal calcio porta alla musica, la vicenda storica e gloriosa di Diego Armando Maradona come trampolino di lancio per un percorso artistico, musicale, umano. E' questo lo spirito di El Tango del Diez, il nuovo cortometraggio di Tullio Imperatore con le musiche di Alberto Pizzo, in uscita a ottobre 2021 su Vimeo. Uno dei più attivi e apprezzati filmaker napoletani e il pianista/compositore che da Tokyo porta alta la bandiera della musica italiana nel mondo hanno realizzato un corto emozionante e formativo, con il filo conduttore del lavoro su di sè per trovare il proprio posto nel mondo.

Una partnership tutta partenopea, quella che vede insieme il regista e il musicista, in un'operazione che supera la logica del videoclip per entrare nelle dinamiche del corto, come sottolinea Imperatore: "Abbiamo preferito far fare allo spettatore un tipo di esperienza propria del cortometraggio. In più, ci ha dato la possibilità di raccontare una storia in una forma in cui musica e immagini si accompagnano in un equilibrio perfetto". Le immagini di Imperatore e il virtuoso tango pianistico di Pizzo raccontano la storia di un adolescente napoletano che scopre il leggendario campione del calcio, un'ispirazione potente che lo aiuterà a trovare la sua strada. Ancora una volta la musica è la spinta emotiva per cercare il proprio cammino: "Ascoltare la musica di Alberto Pizzo mi ha fatto viaggiare dentro me stesso e riscoprire un mondo di emozioni e sensazioni che ho tentato di trasmettere con El Tango del Diez, che invita a guardare fuori per vedersi dentro. Invita a non aver paura di essere sé stessi, anche se questo significa accettare di essere diversi dagli altri".

El Tango del Diez è stato girato tra Napoli, Tokyo e Matsuyama in location come l'Auditorium Iyo Yumemiraikan e il Yamaha Ginza (con il supporto di Yamaha Music Entertainmant Japan, che rappresenta l'affiancamento di un colosso mondiale al lavoro di un regista indipendente napoletano). Da segnalare la collaborazione con il giovanissimo artista Francesco Maria Cabib, autore della locandina, che è riuscito a racchiudere il cuore del corto in un'immagine. Il corto sta partecipando in anteprima a numerosi festival internazionali, ottenendo vittorie e nomination prestigiose, dal Port Blair International Film Festival al Paris Film Festival, passando per Tokyo, Roma, Londra e Stoccolma. Come gli altri progetti cinematografici di NPS, anche El Tango del Diez punta alla distribuzione sulle piattaforme digitali di tutto il mondo, in prima battuta Prime Video (circa 120 milioni di potenziali spettatori).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

El tango del Diez: calcio, tango e arte secondo Imperatore e Pizzo

NapoliToday è in caricamento