Domenica, 24 Ottobre 2021
Cultura

#RitornoAllaCultura: i risultati di un'indagine sulla nuova fruizione degli spettacoli dal vivo

I dati elaborati sono stati raccolti fino all'8 giugno. Un terzo degli intervistati ha dichiarato di voler tornare a vedere gli spettacoli dal vivo, ma a ben precise condizioni di sicurezza e meglio se all'aperto. Per i campani al primo posto ci sono i musei, seguono i teatri

Il ritorno alla normalità passa anche attraverso la riapertura di teatri. Il pubblico vorrebbe tornare a frequentare i luoghi di spettacolo dal vivo ma a ben precise condizioni di sicurezza. L'arrivo dell'estate e i festival all'aperto possono fare da traino. Spaventano le file ma non il distanziamento fisico, e tanti sono favorevoli a scaricare la App immuni.

Sono queste alcune delle risposte emerse dalla ricerca "Indagine su uno spettatore al di sopra di ogni contagio" intrapresa, a seguito della pandemia, da Studio Bottoni in collaborazione col CNR-Irpps (Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali) e con il patrocinio di AGIS (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo) AIAM (Associazione Attività Musicali italiane) e CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica).

L’indagine, condotta da Gaia Bottoni e Ludovica Del Bono, è stata effettuata attraverso un questionario on line, disponibile sul sito www.studiobottoni.com/ritornoallacultura. 

A rispondere all'intervista, che ha avuto carattere nazionale, anche tanti napoletani e campani.

Sulla base delle interviste raccolte fino all'8 giugno, i ricercatori del gruppo di lavoro del CNR-Irpps - Loredana Cerbara, Maria Girolama Caruso e Antonio Tintori - hanno elaborato un primo rapporto (vedi allegato), partendo dal quale è possibile avviare alcune considerazioni e trarre spunti di riflessione.

Il pubblico vorrebbe tornare a vedere spettacoli dal vivo, un terzo degli intervistati lo dichiara apertamente. E, a ben precise condizioni di sicurezza, si dicono disponibili a tornare subito, o al massimo fra pochi mesi, con interessanti differenze fra regioni. 

Il 27% preferirebbe frequentare festival all’aperto. Inoltre, una discreta percentuale sostiene di voler tornare a frequentare musei e teatri, solo il 6% non è disposto a frequentare nessuno di questi luoghi. In ognuna delle regioni italiane sono proprio i festival all’aperto ad essere tra i luoghi preferiti. Tuttavia, non manca qualche eccezione: in Lombardia, FriuliVenezia Giulia e Campania, ad esempio, il primo posto è assegnato ai musei che invece si collocano al secondo posto in quasi tutte le altre regioni.

Per meno della metà degli intervistati (48%) essere distanziati dal proprio accompagnatore inciderebbe negativamente, mentre per il 57% l’attesa dovuta ai necessari controlli di sicurezza non dovrebbe superare la mezz’ora. Il 70% apprezzerebbe forme innovative di spettacolo. Oltre la metà degli intervistati userebbe la applicazione Immuni.

I dati raccolti verranno ulteriormente approfonditi ed analizzati e i risultati diventeranno il punto di partenza per lo studio di nuove strategie di coinvolgimento del pubblico, in un'ottica di rilancio e rafforzamento del settore dello spettacolo e della cultura. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#RitornoAllaCultura: i risultati di un'indagine sulla nuova fruizione degli spettacoli dal vivo

NapoliToday è in caricamento