rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cultura

Ploho in concerto: al Lizard la band russa che canta contro il regime

Il trio post-punk di Novosibirsk, tra le principali realtà europee del suo genere musicale, si esibisce per la prima volta in Italia

Venerdi 27 gennaio al Lizard Club si esibirà dal vivo e per la prima volta in Italia la band post-punk russa dei Ploho, che insieme ai Molchat Doma rappresenta la principale realtà di genere proveniente dall'area dell'Europa dell'Est. Un'occasione importante per assistere ad un concerto del trio di Novosibirsk, che farà – da noi – soltanto un altro concerto, a Messina.

I Ploho sono Victor Uzhako alla voce, Igor Starshinov ai synth e Andrey Smorgonsky al basso. Hanno dal 2013 pubblicato numerosi album fino all'ultimo, datato 2022, dal titolo (tradotto dal russo) "When the soul sleeps". Il loro concerto, organizzato da SubCulture, sarà seguito dalla selezione dei dj Demon, Safiria e Whip.

I problemi in madrepatria e all'estero

Periodo peraltro difficile, questo, per il trio post-punk. Di recente, a causa della loro contrarietà al regime di Putin e alla guerra, i Ploho hanno dovuto lasciare le loro case e trasferirsi all'estero. Questo peraltro dovendo difendersi anche, nazione dopo nazione in cui vanno in tour, per le loro origini russe. "Sembra che dobbiamo chiarire di nuovo le cose – ha scritto recentemente la band sui social – Noi Ploho come molti altri artisti russi indipendenti non abbiamo mai sostenuto il governo russo, come si evince anche dai testi delle nostre canzoni. Inoltre, come è chiaro dalle parole delle nostre ultime canzoni, abbiamo apertamente espresso la nostra posizione contro l'aggressione in Ucraina". "Siamo stati costretti a lasciare la Russia e abbiamo iniziato una nuova vita all'estero lasciando indietro i nostri cari – è la conclusione del loro post – Al nostro ultimo spettacolo, a Berlino, una parte significativa del pubblico era ucraina. È stato importante condividere quel momento insieme".

SubCulture party

Intanto proseguono i party di SubCulture, che vanno avanti addirittura dal 2008 e che stanno vedendo anche nuove generazioni affacciarsi alla scena – quantomai prolifica negli ultimi anni, in Europa come in Italia ed a Napoli in particolare – della musica alternativa.

SubCulture Party

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ploho in concerto: al Lizard la band russa che canta contro il regime

NapoliToday è in caricamento