Cultura

La morte della piccola Luisella, figlia di Eduardo De Filippo: una tragedia che lo segnò per sempre

Aveva solamente 10 anni quando perse la vita. La madre morì un anno dopo

Il 5 gennaio 1960 la piccola Luisella De Filippo, unica figlia femmina del grande drammaturgo perse la vita nell'albergo Savoia-Belvedere, per una emorragia cerebrale. La bambina, nata dall'unione con Thea Prandi, aveva solamente 10 anni. Era in vacanza al Terminillo con il fratello Luca e con alcuni amici di famiglia. Dopo una caduta mentre giocava sulla neve iniziò ad accusare uno stato di malessere, aggravatosi con il prosieguo delle ore. Il dottor Bargellini presente in albergo per curare un'altra paziente tentò l'impossibile per salvare la bambina, che era già apparsa in qualche spettacolo di Eduardo e mostrava grandi doti artistiche, sino al tragico epilogo. 

Eduardo venne raggiunto dalla notizia mentre si trovava a teatro. La madre di Luisella, che si era recata a Roma per una visita odontoiatrica, corse al Terminillo non appena seppe della tragedia. 

I funerali furono celebrati a Roma, al cimitero del Verano, dove la piccola è stata poi sepolta. Presente tra gli altri anche il principe Antonio De Curtiis, in arte Totò. I due erano molto legati, sin da quando erano giovanissimi aspiranti attori. Thea Prandi morì solamente un anno dopo Luisella per un tumore all'utero.

luisella-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte della piccola Luisella, figlia di Eduardo De Filippo: una tragedia che lo segnò per sempre

NapoliToday è in caricamento