menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carlo Verdone: "Napoli, una città affascinante e raffinata"

L'attore: "Solo le anime sensibili possono apprezzare la sua parte storica. Ma quando vengo passeggio di notte, di giorno non ci riuscirei"

"La Campania è piena di meraviglie. E i napoletani non lo sanno". Così Carlo Verdone che, il 24 febbraio, sarà a Caserta per il ciclo d'incontri 'Maestri alla Reggia'.

In un'intervista al Corriere del Mezzogiorno, l'attore e regista ha spiegato: "Mi piacerebbe girare un film a Napoli, ma ci vuole una storia adatta. Il mio prossimo film ha delle situazioni tipicamente romane e non si può girare altrove. Ma ci vengo spesso, è affascinante e raffinata. Solo le anime sensibili possono apprezzare la sua parte storica. Passeggio di notte perché di giorno non ci riuscirei. I napoletani, simpaticissimi, mi fermano, chiedono foto e autografi".

La sua famiglia, d'altronde, ha origini napoletane. "Mio nonno paterno, Oreste, morì a 22 anni combattendo nella prima guerra mondiale. Mio padre non l'ha mai conosciuto, sapeva solo che era della periferia napoletana e anni fa si diede molto da fare per avere altre notizie, ma senza successo. Poi io, da poco, navigando sul web sono riuscito a sapere che era di Pozzuoli, faceva il chimico, era un omone alto un metro e novanta. Nelle lettere a mia nonna le raccomandava di far studiare il bambino, mio padre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento