rotate-mobile
Cultura Pozzuoli

L'Anfiteatro Flavio senza impalcature: è uno spettacolo

Il Parco archeologico dei Campi Flegrei ha pubblicato alcune foto di una fornice del teatro a lavori di restauro ultimati

Weekend pasquale con l'Anfiteatro Flavio senza impalcature. A Pozzuoli rinasce uno dei più importanti ritrovamenti archeologici di tutto il Sud Italia. Lo ha annunciato attraverso i propri canali social il Parco dei Campi Flegrei: "Il restauro è (anche) un processo di rinascita. Vogliamo augurarvi una serena Pasqua con le immagini di un fornice dell'Anfiteatro Flavio di Pozzuoli, appena liberato dalle impalcature del cantiere. Uno spazio (risorto) che è stato occupato da una schola, la sede di una delle corporazioni note dell'antica Puteoli, come testimoniano gli apparati decorativi marmorei conservati".

Il Flavio è uno dei due anfiteatri romani presenti a Pozzuoli. Si tratta del terzo per dimensioni costruito dalla civiltà romana dopo il Colosseo, con cui condividerebbe gli autori, e l'Anfiteatro di Capua. Risale alla prima metà del I secolo d.C. Secondo i più sarebbe stato realizzato sotto la guida di Vespasiano e inaugurato sotto l'impero di Tito. Per altri, invece, la sua realizzazione risale all'epoca di Nerone.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Anfiteatro Flavio senza impalcature: è uno spettacolo

NapoliToday è in caricamento