Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Siani presenta il suo film: "Racconto una Napoli fantastica e piena di speranza"

Esce il 31 ottobre nelle sale "Il giorno più bello del mondo" quarto film del comico napoletano. E' una favola moderna, con un bimbo magico che piomba nella vita di uno squattrinato: "Ho una passione per le fiabe fin da bambino"

 

Arturo Meraviglia è l’impresario di un piccolo teatro di avanspettacolo ormai in declino. Un inaspettato lascito da parte di un lontano zio gli accende la speranza di risolvere i problemi con i debitori, ma quando scopre che l’eredità sono due bambini, Rebecca e Gioele, cade nello sconforto. Dopo i primi momenti di convivenza burrascosa, un bel giorno scopre che Gioele ha un potere sorprendente.! Le magie che il bambino è in grado di compiere sembrano essere la chiave per risolvere i problemi di Arturo e risollevarlo dal vicinissimo tracollo.

E' questo l'incipit de "Il giorno più bello del mondo", il quarto film da regista di Alessandro Siani. Una favola moderna, un po' come era capitato anche nei precedenti lavori: "E' vero, scelgo sempre elementi fiabeschi - ammette l'attore partenopeo. Anche Benvenuti al Sud è una grande fiabe. Credo di avere una passione per il genere da quando ero bambino e inventai una versione alternativa di Cappuccetto Rosso". 

Con Siani, anche Stefania Spampinato e Giovanni Esposito, oltre ai piccoli Sara Ciocca e Leone Riva, che veste i panni di Gioele, il bambino magico. "Racconto una Napoli in cui c'è la speranza di aggiustare le cose, che non si perde d'animo - spiega Alessandro Siani - Al mio quarto lavoro sentivo anche la necessità di cambiare un po' il linguaggio". 

Al centro del racconto c'è sempre la sua città, una città da amare nonostante i mille problemi: "Un supereroe per aiutare Napoli? Qui lo siamo un po' tutti quando affrontiamo le difficoltà di ogni giorni, ma la verità è che ci vorrebbe qualcuno senza superpoteri che ci aiutasse a vivere un po' meglio". 

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento