rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cultura

Accademia della Moda IUAD, Marras guest star

Per un talk con i ragazzi del corso triennale di Moda

Venerdì 17 marzo l’Accademia della Moda IUAD ha ospitato nella sede di Napoli, Antonio Marras per un talk con i ragazzi del corso triennale di Moda. Due ore in cui il designer si è raccontato attraverso il percorso che lo ha visto protagonista nel mondo della moda, nel design, nell’ arte, nella poesia, nella pittura e in molto altro ancora. Pezzi di vita vissuta pescando dalla memoria dei ricordi personali che lo hanno fatto scendere dall’olimpo degli artisti e toccare il cuore dei numerosi ragazzi che hanno ascoltato ogni singola parola assorti nel silenzio dell’Aula Magna della sede IUAD in Corso Arnaldo Lucci. Ammalia Antonio Marras nel suo monologo magistralmente diretto sul palco da Pasquale Esposito Direttore Artistico IUAD e da Francesco Maffei Docente di antropologia e storia del costume, quando racconta il legame con la sua terra, la Sardegna e con Maria Lai che ha radici profonde. E’ stata proprio l’artista sarda la prima persona ad aver visto e sostenuto le opere di Antonio. Entrambi sono accomunati dalla capacità di ridare vita a scarti e frammenti, nuovi significati a oggetti dismessi. Sostiene, infatti, Marras: “La cosa che più mi appassiona e mi interessa è dar voce a degli elementi che apparentemente sono muti e forse colpiscono solo me, ma poi lavorandoci cerco di creare un linguaggio perché questa ispirazione diventi cosa reale e si traduca negli ‘oggetti’ che mostro…”. Si commuove quando i ragazzi lo applaudono e a fatica riprende il racconto degli anni in Kenzo a Parigi, dell’Alta Moda a Roma, della sua curiosità intellettuale e per la sua ricerca sempre lontana dagli stereotipi della moda. Seguono alcuni emozionanti momenti di Q&A dal palco e dalla platea. Una mattinata indimenticabile per gli studenti IUAD e per chi ha seguito l’incontro attraverso la piattaforma online dell'istituzione. Un’esperienza unica anche per Antonio Marras che mai fino ad oggi si era concesso ad una scuola di moda.

L’Accademia della Moda IUAD nasce con i suoi primi corsi negli anni Sessanta da un’idea di Domenico Lettieri, maestro dell’arte sartoriale, che in quegli anni si preoccupò di creare un sistema per portare nuova linfa al mondo della tradizione sartoriale. Ancora oggi, da ormai più di quarant’anni, l’Accademia della Moda opera nel campo della formazione nelle discipline della moda del design e della comunicazione, offrendo una vasta gamma di percorsi formativi, che vanno dal design della moda e degli interni, alla modellistica industriale, con un sistema protetto da copyright per tutti i settori dell’abbigliamento (uomo, donna, bambino, casual, underwear, intimo e corsetteria, camiceria) e delle calzature. I docenti dell’Accademia sono professionisti del settore con alle spalle anni di esperienza sia nel campo formazione che aziendale e tutti i corsi vengono impartiti con l’ausilio delle più moderne attrezzature e con l’utilizzo dei più aggiornati software del settore, per essere in grado di rispondere alle esigenze degli studenti ma anche delle aziende partners, con cui l’Accademia instaura un dialogo costante con lo scopo di capirne le necessità, le richieste e definire così adeguati profili professionali da formare per rispondere sempre al meglio alle richieste del mercato e alle nuove strategie industriali. L’istituzione è riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca tra le Istituzioni AFAM per i corsi Triennali di I Livello in DESIGN E ARCHITETTURA DEGLI INTERNI, DESIGN DELLA MODA E DESIGN DELLA COMUNICAZIONE, FASHION BUSINESS & MANAGEMENT, per i Bienni Specialistici di II livello in ART DIRECTION & COPY WRITING, DESIGN DELL’ACCESSORIO. Ad oggi IUAD, il cui Presidente è Michele Lettieri, conta due sedi, quella storica di Napoli e di Milano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accademia della Moda IUAD, Marras guest star

NapoliToday è in caricamento