Sapete perché si dice “‘A capa ‘e l’ommo è na sfoglia ‘e cepolla”?

Tipica espressione napoletana utilizzata nei confronti di chi perde la testa e compie un gesto sconsiderato

Perchè si dice “‘A capa ‘e l’ommo è na sfoglia ‘e cepolla"? A spiegarcelo è il libro “Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente significa “la testa dell’uomo è una falda, una tunica di cipolla”. E’ il filosofico, icastico commento di un napoletano davanti a comportamenti che meriterebbero d’essere censurati e che si evita invece di criticare, partendo dall’umana considerazione che quei comportamenti siano stati generati non da cattiva volontà, ma da un fatto ineluttabile e cioè che il cervello umano è labile e deperibile ed inconsistente alla stessa stregua di una leggera, sottile falda di cipolla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Dj Aniceto: “Maradona non è morto mercoledì ma il giorno che ha sniffato cocaina”

Torna su
NapoliToday è in caricamento