Scialatielli vongole e zucchine: la ricetta napoletana

Il segreto per la buona riuscita del piatto risiede nella freschezza delle vongole e naturalmente nel tipo di pasta da utilizzare

Una versione meno tradizionale, ma altrettanto squisita, del classico scialatiello allo scoglio. Mentre quest’ultimo viene preparato con un mix di frutti di mare (cozze, vongole, gamberi o calamari), la ricetta che vi proponiamo oggi prevede solo vongole e zucchine. Il segreto per la buona riuscita di questo piatto, tipico napoletano, risiede nella freschezza delle vongole e, naturalmente, nel tipo di pasta da utilizzare. Gli "scialatielli" sono uno squisito formato tipico della costiera amalfitana, e nascono dall'inventiva dello chef Cosentino nel 1978. Il nome deriva, probabilmente, dalla fusione di due parole del dialetto napoletano, ovvero, “scialare” (godere) e “tiella” (padella). Ma vediamo qual è la ricetta per preparare lo scialatiello vongole e zucchine.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di scialatielli
  • 800 gr di vongole
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 peperoncino
  • 3 zucchine
  • qualche foglia di basilico
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Procedimento:

Mondate e tagliate a listarelle (o a rondelle) le zucchine e fatele appassire in una padella con uno spicchio di aglio e un goccio di olio. Lasciate spurgare le vongole in acqua salata per circa 2 ore. Sciacquatele sotto acqua corrente e fatele aprire in un tegame con un soffritto di olio, aglio e peperoncino. Unite le zucchine e levate dal fuoco. In abbondante acqua salata fate lessare gli scialatielli scolandoli al dente. Mantecateli nel sugo aggiungendo un goccio di olio a crudo e qualche foglia di basilico tritato. Servite ben caldi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte della ricetta: “La cucina napoletana” di Eduardo Estatico e Gerardo Gagliardi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento