Scarola alla napoletana: la ricetta tradizionale

Un piatto tipico della tradizione culinaria partenopea consumato come contorno o per farcire pizza e torte rustiche

La scarola alla napoletana è un contorno tipico della tradizione culinaria partenopea. Un piatto semplice, a base di scarola, olive nere, capperi, uvetta e pinoli, che si può preparare tutto l’anno. Il contrasto tra amaro, dolce e salato rende questa pietanza molto saporita e appetitosa. Inoltre, è un piatto leggero e genuino, adatto anche a chi sta seguendo una dieta, essendo la scarola una verdura facilmente digeribile, ricca di fibre, vitamina A e C. A Napoli viene consumata come contorno oppure per farcire pizza (la famosa pizza di scarole) e torte rustiche. Ecco la ricetta per preparala.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di scarola (liscia o riccia)
  • 1 spicchio di aglio
  • 40 g di pinoli
  • 40 g di capperi sotto sale
  • 100 g di uvetta
  • 10 g di olive nere snocciolate
  • olio extravergine di oliva

Procedimento:

Pulite e lavate bene la scarola. Scottatela per pochi minuti in acqua bollente. In una padella larga mettete olio, lo spicchio di aglio, i pinoli, i capperi, l’uva sultanina e le olive nere snocciolate. Fate soffriggere il tutto, senza far bruciare l’aglio che andrà tolto prima di mettere nella padella la scarola. Completate la cottura della scarola in padella, girando di tanto in tanto. Se si preferisce, si può cucinare la scarola senza averla prima lessata.

Fonte della ricetta: “La cucina napoletana” di Eduardo Estatico e Gerardo Gagliardi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: sospetto caso di Coronavirus

  • L'Amica Geniale 2, le anticipazioni sugli episodi 3 e 4

  • Muore dopo il parto: indaga la Procura

  • Arriva la sciabolata polare sull'Italia, anche a Napoli temperature giù

Torna su
NapoliToday è in caricamento