rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cucina San paolo bel sito

Panettone, la coppa del mondo va al napoletano Salvatore Tortora

Ad aggiudicarsi il premio, che si è conteso in Svizzera con pasticcieri da tutto il mondo, è stato il pastry chef di "Espresso Napoletano"

Si chiama Salvatore Tortora, il maestro pasticciere partenopeo che ha portato Napoli, Campania e Italia sul tetto del mondo, aggiudicandosi la Panettone World Cup tenutasi a Lugano in Svizzera dal 5 al 7 novembre.

Erano 24 i finalisti che si sono sfidati nel Palazzo dei Congressi di Lugano, e provenivano da ogni parte del mondo. Dopo un lavoro scrupoloso durato tre giorni, i giudici hanno emesso il proprio verdetto decretando la vittoria di Tortora, peraltro in un podio tutto tricolore: secondo è arrivato il salernitano Fiorenzo Ascolese e terzo il pistoiese Massimiliano Lunardi.

Tortora, di San Paolo Bel Sito, è pastry chef di "Espresso Napoletano".

Di altissimo profilo la giuria, che composta da Massimo Ferrante (Italia, Presidente di Giuria vincitore della Coppa del Panettone 2019); Paco Torreblanca (Spagna, tra i migliori pastry chef europei), Massimo Turuani (Svizzera, Presidente SMPPC), Jimmy Griffin (Irlanda, Maestro Panettiere), Fabrizio Galla (Italia, Relasi dessert), Debora Massari (Italia, Tecnologa alimentare), Davide Malizia (Italia, Campione del Mondo Zucchero artistico), Gianbattista Montanari (Italia, Dimostratore Corman e esperto panettoni), Frank Dépéries (Francia, M.O.F. Boulanger), Bruno Buletti (Svizzera, Specialista panettone), Vittorio Santoro (Italia, Direttore Cast Alimenti), Roberto Rinaldini (Italia, Campione del mondo).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panettone, la coppa del mondo va al napoletano Salvatore Tortora

NapoliToday è in caricamento