Cucina

Risotto alla genovese: la ricetta napoletana

Il segreto per la buona riuscita del piatto risiede nel tipo di cipolla da utilizzare. Si consiglia sempre la rossa o la Ramata di Montoro

Come per la classica genovese napoletana, anche in questo caso a rendere squisita la pietanza è il tipo di cipolla utilizzata. Per un risotto alla genovese da leccarsi i baffi si consiglia di utilizzare la rossa o la Ramata di Montoro. Tradizione vuole che il sugo alla genovese venga abbinato alle candele o agli ziti spezzati. Noi vi proponiamo la versione con il riso, che non prevede la carne ma solo cipolle, funghi e pelati: l’amido rilasciato durante la cottura si lega molto bene a questi ingredienti creando una squisita cremina. Ma vediamo quali sono gli altri ingredienti e i passaggi per preparare questo delizioso piatto tipico napoletano.

Ingredienti per 6 persone:

  • 600 gr di riso
  • 200 gr di funghi
  • 400 gr di pelati
  • cipolla  
  • olio evo
  • pepe
  • parmigiano
  • sale

Procedimento:

Fate colorire la cipolla tritata nell’olio. Aggiungete i funghi nettati e sminuzzati e far rosolare per qualche minuto. Unite poi i pelati e fate cuocere. Mettete il riso in acqua bollente e fatelo bollire per 10 minuti. Colatelo e mettetelo nei funghi, copritelo di acqua e lasciatelo bollire per altri 5 minuti. Infine condite con sale, pepe e parmigiano grattugiato e fate cuocere ancora per 5 minuti sempre mescolando.

Fonte della ricetta: “Frijenno magnanno. Le mille e una… ricetta”, raccolta di ricette tipiche campane presentata da Luciano De Crescenzo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risotto alla genovese: la ricetta napoletana

NapoliToday è in caricamento