Cucina

Ricetta del risotto alla pescatora, un piatto da chef

Un primo che conquista tutti, da preparare con pesce fresco per portare in tavola tutto il sapore e l'odore del nostro mare. Perfetto se avete ospiti a pranzo nelle domeniche d'estate

Oggi vi proponiamo un piatto classico, il re di tutti i risotti: il risotto alla pescatora.
Vi forniamo una versione abbastanza semplice da realizzare e vi consigliamo di utilizzare solo pesce fresco, per una riuscita davvero eccezionale di questo meraviglioso piatto, dall'intenso sapore di mare

INGREDIENTI per 5 persone:
400 gr di riso, 400 gr di cozze, 250 gr di lupini di mare, 250 gr di vongole, 1 calamaro grande (o una seppia,  300 gr di gamberetti, un mazzetto di prezzemolo, uno spicchio d'aglio, olio ex.v.o., mezzo bicchiere di vino bianco, sale e pepe q.b., qualche pomodorino maturo(la quantità dipende da quanto vi piace "rosso" il risotto, potete anche non aggiungerne) circa mezzo litro di brodo di pesce (se dovete prepararlo voi comprate del pesce da zuppa dal pescivendolo e cuocetelo in abbondante acqua che diventerà il vostro brodo).

PROCEDIMENTO:
1. Preparare il brodo
2. Pulire il calamaro privandolo delle interiora e del gladio, lavarlo, spellarlo e farlo a pezzetti
3. Sgusciare i gamberi (potete utilizzare testa e crosta per il brodo, insieme al psece da zuppa)
4. Far aprire i frutti di mare (che avrete già lavati, puliti e fatti spurgare)in padelle separate,con coperchio, a fuoco vivo e senza acqua
5. Una volta aperti, sgusciare i frutti di mare (lasciatene qualcuno da parte non sgusciato per guarnire i vostri piatti) e metterli da parte in un piatto insieme ai gamberetti sgusciati. Conservare separatamente anche l'acqua che i frutti hanno generato in cottura, filtrandola per bene.
6. Cuocere il calamaro a pezzetti in un'ampia padella con olio e aglio, quando sarà dorato aggiungere qualche cucchiaio di acqua delle vongole e qualche pomodorino (lavato, privato dei semi e tagliati a metà), aggiungere anche una manciata abbondante di prezzemolo tagliuzzato e salare (se necessario).
7. Far cuocere il calamaro ancora qualche minuto e poi, quando sarà cotto, aggiungere i frutti di mare con la loro acqua di cottura e i gamberetti.
8. Intanto scaldare un po' d'olio in una casseruola larga, tostare il riso per un paio di minuti mescolando di continuo, aggiungere il vino bianco e lasciar sfumare, a questo punto aggiungere un mestolo di brodo (bollente) e continuare la cottura del riso, aggiungendo brodo (sempre bollente) man man che si asciuga. Mescolate spesso, ma delicatamente.

9. A 3-4 minuti dalla fine della cottura del riso, aggiungervi il sugo con i frutti di mare, gamberi e calamaro ed utlimare la cottura verificando se occorre salare ancora, mescolando delicatamente, aggiungendo una spolverata di pepe e abbondante prezzemolo tritato. Attenzione a far asciugare bene tutto il brodo, il risotto deve essere compatto e cremoso (ma non asciutto, secco)
10. Servire ben caldo, guarnendo i piatti con ciuffetti di prezzemolo intero e frutti di mare non sgusciati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricetta del risotto alla pescatora, un piatto da chef

NapoliToday è in caricamento