Cucina

Ricetta del plumcake alla banana: a colazione col sorriso

Un dolce morbidissimo, perfetto per iniziare bene la giornata o da gustare a merenda in mattinata o nel pomeriggio

Plumcake alla banana (foto Viviana Graniero)

E' sempre bello risvegliarsi al mattino con una gustosa colazione che ci attende e una bella fetta di plumcake fatto in casa ha proprio l'effetto di strapparci il primo sorriso della giornata.
Ecco una ricetta per preparare un ottimo plumcake alla banana, perfetto per la vostra colazione in famiglia o come merenda di metà mattinata o pomeriggio.

INGREDIENTI:

170 gr di farina 00,  70 gr di fecola di patate, 3 uova, 2 vasetti di yogurt alla banana, 160 gr di zucchero, 100 ml di olio di semi, 1 bustina di lievito vanigliato per dolci, 1 banana grande

PROCEDIMENTO:

1. Battere le uova con le fruste elettriche e renderle cremose e spumose, aggiungere lo yogurt e continuare a mescolare. Unire l’olio sempre mescolando con le fruste e poi anche lo zucchero. Aggiungere il lievito e la farina setacciata insieme alla fecola. Amalgamare con cura gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.

2. Imburrare e infarinare uno stampo da plumcake (in alternativa foderarlo con della carta da forno prima bagnata e ben strizzata), versarvi il composto, decorare la superficie con fette di banana non troppo doppie  poste una accanto all’altra e poi infornare a 180° per circa 45 minuti (la cottura dipende dal forno, verificare sempre l’interno del dolce infilando uno stecchino per spiedini: il plumcake è cotto se, estraendolo, lo stecco rimarrà asciutto. Attenzione anche al colore, che deve essere chiaro, biondo miele e non troppo marroncino)

NOTE:
1.    La banana va tenuta in freezer per una mezz’ora prima di essere utilizzata e comunque va estratta e affettata solo al momento della decorazione. Non deve riscaldarsi o cadrà tutta sul fondo e non resterà sulla superficie del dolce.
2.    Se invece di utilizzare la banana per decorare, la si vuole inserire all’interno dell’impasto è buona norma comunque tenerla in frigo e poi infarinarne le fette prima di aggiungerle all’impasto completo e comunque sempre quando è il momento di infornare.
3.    IL forno non va mai aperto mentre in dolce è in cottura o se ne comprometterà irrimediabilmente la lievitazione.
4.    Le dosi di fecola e farina possono variare (sempre in maniera proporzionale) in base ai gusti. Più è alta la quantità di fecola più sarà soffice il risultato, ma non bisogna esagerare, il plumcake non è una torta paradiso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricetta del plumcake alla banana: a colazione col sorriso

NapoliToday è in caricamento