rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cucina

Pizzette con alici e olive nere: la ricetta napoletana

Sono ottime come secondo piatto accompagnate da insalata verde, oppure come sfizioso aperitivo

Sono diversi i modi in cui i napoletani cucinano le alici, pesce azzurro dalle molteplici proprietà nutrizionali e benefiche. Oggi vi proponiamo le pizzette con alici e olive verdi, una ricetta gustosa e semplice, tipica napoletana. Si tratta di gustose frittelle di pasta lievitata farcite con alici, olive nere, capperi, aglio e prezzemolo. Un piatto semplice e saporito che piacerà tanto sia ai grandi che ai piccini. Sono ottime come secondo piatto accompagnate da insalata verde, oppure come sfizioso aperitivo. Preparare un fritto croccante e asciutto non è, però, cosa facile, di seguito vi indichiamo tutti i passaggi per fare al meglio le vostre frittelle con alici e olive verdi!

Ingredienti per 4 persone: 

  • 1/2 kg di farina
  • 1 dado di lievito di birra
  • 1 cucchiaio di sugna
  • 1/4 chilo di alici fresche
  • 150 gr di olive e capperi
  • 2 spicchi di aglio
  • 1/2 misurino di olio
  • prezzemolo
  • sale

Procedimento:

Mettere la farina sul tavolo. Al centro aggiungere un cucchiaio di sugna, un pò di sale, il lievito, acqua tiepida, impastare e lavorare un poco. Farla crescere per un’ora. Mentre la pasta cresce, tagliuzzare molto piccole le alci, le olive e i capperi, il prezzemolo, l’aglio. Aggiungere un pizzico di sale, olio e mescolare il tutto. Prendere la pasta, stenderla sul tavolo con il mattarello, con un bicchiere, formare dei cerchi, al centro mettere l’impasto e coprire con un altro cerchio di pasta e chiudere con una forchetta premendo intorno. Friggere in olio bollente. Scolare le pizzette su un foglio di carta assorbente. Servirle calde. 

Fonte della ricetta: “Frijenno magnanno. Le mille e una… ricetta”, raccolta di ricette tipiche campane presentata da Luciano De Crescenzo

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzette con alici e olive nere: la ricetta napoletana

NapoliToday è in caricamento