Insalata di pasta, fresca e veloce

Saporita e pratica: la preparate in anticipo e la portate anche in gita

Insalata di pasta @VG

Il caldo estivo, spesso, ci toglie la voglia di metterci ai fornelli per lungo tempo, di accendere il forno e di mangiare piatti 'bollenti'. Le insalate di pasta sono sempre un'ottima opzione da portare in tavola: fresche, veloci da preparare e soprattutto pratiche perché si possono preparare in anticipo e portare anche in gita.

Oggi ve ne suggeriamo una versione veloce, golosa e tradizionale: con pomodori, basilico, tonno e olive.

Ingredienti per 4 persone

320 gr di pasta corta (noi abbiamo scelto le farfalle)
300 gr di pomodorini sodi e dolci (oppure 400 gr di pomodori da insalata)
15-20 olive nere denocciolate (oppure un mix di nere e verdi)
150 gr di filetti di tonno sott'olio ben sgocciolato (oppure al naturale - sceglietene uno di buona qualità)
olio extra vergine di oliva
sale
basilico fresco

potete aggiungere, se lo gradite, anche semi misti o frutta secca tritata al coltello (noci, mandorle o pistacchi)

Preparazione

Lessate la pasta in abbondante acqua bollente e salata. Scolatela al dente e passatela velocemente sotto l'acqua fredda per bloccare la cottura. Conditela con un bel giro d'olio, mescolate e lasciate intiepidire.

Intanto preparate il condimento.

Lavate e tagliate a metà (o in quattro parti, se sono grandicelli) i vostri pomodorini. Se invece avete optato per i pomodori da insalata, lavateli e tagliateli a piccoli cubetti privandoli dei semini interni e dell'acqua di vegetazione. 

Metteteli in una terrina molto capiente e condite con un pizzico di sale. Aggiungete il tonno, il basilico ben lavato e le olive. Condite con un filo d'olio e mescolate delicatamente.

insalata pasta box @VG-2

Versatevi dentro anche la pasta ormai sufficientemente raffreddata. Mescolate nuovamente e riponete in frigo, coprendo con pellicola, fino a 10 minuti prima di servire.

NOTE: com'è facile intuire, per questi tipi di piatti le dosi degli ingredienti sono indicative: aumentate o diminuite le dosi a vostro piacimento.
Potete conservala in frigorifero, sempre coperta con pellicola o in un contenitore ermetico, per 2 o 3 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Il rider rapinato è ancora senza lavoro: rifiutate due offerte

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento