Domenica, 14 Luglio 2024
Cucina

“Il mio viaggio a Napoli”: nasce il progetto “pizza solidale”

Gli autori del seguitissimo format social, che hanno da poco aperto anche una pizzeria, lanciano un progetto solidale con l’obiettivo di donare pizze ai senza fissa dimora. "Ci piacerebbe coinvolgere - spiegano - anche gli altri colleghi del settore, dando il via ad una vera e propria staffetta solidale"

“Una pizza a chi non se la può permettere’, è questa la sintesi del progetto “pizza solidale” che nasce ufficialmente con l’apertura del nostro nuovo locale “Pizzeria il mio viaggio a Napoli”. Con l’obiettivo di offrire ai bisognosi questo gustosissimo prodotto gastronomico, metteremo a disposizione di associazioni di volontariato l’oro di Napoli, che intendiamo donare - anche personalmente - ai senza fissa dimora.

Rendiamo pubblica questa iniziativa perché ci piacerebbe coinvolgere anche gli altri colleghi del settore, dando il via ad una vera e propria staffetta solidale, avendo come protagonista uno dei simboli della città partenopea: la pizza. Al netto degli stereotipi negativi che spesso gettano fango sulla nostra città, viviamo nella capitale dell’umanità e dell’accoglienza, dunque l’auspicio è di poter attaccare la spina ad un progetto destinato a diffondersi a macchia d’olio. Il nostro progetto social deve tutto alla nostra città, quindi il minimo che possiamo fare è regalare un pizzico di noi e della napoletanità che costituisce il nostro DNA a chi rischia di restare indietro”.

Così in una nota Giuseppe Russo, autore del format social “Il mio viaggio a Napoli”, seguito da oltre 1,5 milioni di follower.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il mio viaggio a Napoli”: nasce il progetto “pizza solidale”
NapoliToday è in caricamento