La ricetta pasquale dell’agnello con patate, cipolla e pancetta

Un’idea originale e diversa per cucinare una pietanza simbolo del pranzo di Pasqua

Non solo fellata, casatiello e pastiera. La tradizione napoletana vuole che durante il pranzo di Pasqua venga servito anche il famoso agnello con piselli e uova. Ma perché l’agnello? Perché la sua immolazione - usanza tipica della Pasqua ebraica - rappresenta, nella religione cristiano-cattolica, il sacrificio di Gesù per la salvezza dell’umanità. Il modo più diffuso a Napoli di cucinare l’agnello a Pasqua è “alla pasqualina”, ovvero con piselli e uova. Ma ci sono tante altre ricette della tradizione culinaria partenopea che vedono come ingrediente principale l’agnello. Una di queste prevede l’utilizzo della pancetta affumicata e delle cipolle ramate: la base perfetta per insaporire la carne tenera e saporita dell’agnello. Per chi volesse preparalo per il pranzo di Pasqua, NapoliToday propone la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 cosciotto di agnello
  • 4 patate
  • 2 cipolle ramate
  • 200 gr di pancetta arrotolata
  • 1 rametto di timo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Procedimento:

Eliminate il grasso in eccesso dal cosciotto, salatelo e pepatelo su tutti i lati. Irroratelo con l’olio e rosolatelo in una padella fino a ottenere una crosticina. Mettete da parte il cosciotto. Eliminate dalla padella l’olio di cottura e declassate il fondo di cottura facendo evaporare a fuoco vivace un bicchiere di vino bianco. Filtrate il sugo così ottenuto. Pelate le patate e tagliatele prima a metà nel senso della lunghezza e poi a fettine per ottenere delle mezze lune. Mondate le cipolle e affettatele. Fatele soffriggere in un tegame che potrete poi utilizzare anche nel forno con la pancetta tagliata a listarelle. Unite le patate, un pò di sale e pepe, e lasciate rosolare qualche minuto. Aggiungete il cosciotto di agnello, il sugo precedentemente preparato, il timo e qualche mestolo di acqua. Mettete in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Prima di sfornare, verificate la cottura dell’agnello (non va servito al sangue), la carne deve risultare croccante esternamente. Buon appetito e.. buona Pasqua!

Fonte della ricetta: “La cucina napoletana” di Eduardo Estatico e Gerardo Gagliardi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento