Cronaca San Ferdinando / Via Chiaia

Ztl del lungomare, permessi da rifare: è caos

Alla fine di novembre 13 telecamere. L'assessore alla Mobilità Anna Donati: "I vecchi pass saranno validi fino al 30 novembre, contiamo di rifare i contrassegni". I timori del presidente Chiosi

Via Caracciolo

File, disagi e caos. Ennesima rivoluzione sulla Ztl del lungomare. Per la fine di novembre, spiega Tiziana Cozzi della Repubblica, arriveranno infatti 13 telecamere tra Chiaia e la Pignasecca (con le due nuove Ztl in partenza in autunno). Dalle 8 alle 19 tutti i giorni - week end compreso - i varchi elettronici registreranno le targhe degli ingressi.

Gli uffici della Municipalità per ora stanno lavorando ai permessi della Ztl di Chiaia. Ma il Comune si sta già attrezzando per predisporre lo stesso ufficio, in piazza Santa Maria degli Angeli, per rilasciare i nuovi contrassegni e consentire l'ingresso nella Ztl del Mare a residenti e non residenti. Il servizio è stato affidato a Napolipark. Tra circa un mese scatterà dunque la corsa al nuovo contrassegno.

COSA ACCADE - I vecchi pass rilasciati in occasione della Coppa America saranno validi fino al 30 novembre, data in cui dovrebbero entrare in funzione le telecamere. Rifare tutto daccapo è necessario per non creare confusione, fa sapere l'assessore Donati. Ma non mancano i timori. Il presidente Fabio Chiosi (Pdl) non rifarebbe tutti i permessi. "Eviterei di far tornare negli uffici i residenti. Utilizziamo i permessi provvisori almeno per loro. Prendiamo i nominativi dal nostro protocollo e li trasmettiamo a Napolipark, che li inserisce nel database. Almeno così evitiamo la ressa incredibile dello scorso aprile. File lunghissime, attese esasperanti. Se rifacciamo i 3.000 permessi sarà caos annunciato".

I NON RESIDENTI - Chi entrerà nella Ztl per motivi di lavoro, come prevedeva anche la vecchia delibera, dovrà pagare una somma per ottenere il contrassegno. Lo stesso vale per il residente che chiederà il permesso per la seconda auto. È ancora allo studio, invece, il sistema di trasmissione delle targhe da parte dei garage. Il Comune sta mettendo a punto un piano per la comunicazione dei dati delle automobili in ingresso nei garage, da parte delle strutture stesse.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl del lungomare, permessi da rifare: è caos

NapoliToday è in caricamento