Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ztl, de Magistris: "Non rinunciamo al progetto, ma siamo pronti a dei correttivi"

Incontro con la Confcommercio a Palazzo San Giacomo per 'scongiurare' la serrata annunciata per il 10 aprile. La risposta: "Siamo in una fase interlocutoria, aspettiamo e vediamo gli esiti"

De Magistris

"Noi non rinunciamo al nostro progetto di città, ma vogliamo porre dei correttivi su alcuni punti che effettivamente rappresentano in questo momento delle criticità ". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris al termine dell'incontro con la Confcommercio che si è svolto sabato mattina a Palazzo San Giacomo per 'scongiurare' la serrata annunciata per il 10 aprile.

Al vertice, accanto al sindaco, hanno partecipato il vicesindaco Tommaso Sodano e il vicepresidente vicario di Confcommercio Massimo Petrone. Per l'amministrazione restano dei punti fermi: il lungomare 'liberato', il centro storico "pieno di persone" e le isole pedonali da realizzare "in tutti i quartieri".


LA RISPOSTA DI CONFCOMMERCIO - "Abbiamo avanzato delle proposte all'amministrazione; loro le valuteranno e se avremo delle risposte attendibili, le porteremo all'attenzione dei nostri associati e valuteremo se proseguire con la serrata o sospenderla". Massimo Petrone, vice presidente vicario di Confcommercio Napoli, definisce "un passo importante, un incontro disteso" la riunione svoltasi a Palazzo San Giacomo. Al centro del confronto i correttivi da apportare alla mobilità con particolare attenzione alla ztl di Chiaia. Per ora, tuttavia, come riferito da Petrone, la serrata annunciata per il 10 aprile "non è sospesa", ma la posizione di Confcommercio potrebbe mutare nelle prossime ore. In merito alle proposte avanzate, Petrone ha preferito non rilevarle "per correttezza" nei confronti dell'amministrazione. "Siamo - ha concluso il rappresentante Confcommercio - in una fase interlocutoria, aspettiamo e vediamo gli esiti". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, de Magistris: "Non rinunciamo al progetto, ma siamo pronti a dei correttivi"

NapoliToday è in caricamento