rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Bagnoli / Via John Fitzgerald Kennedy

Zoo ed Edenlandia all'asta su internet, chi offre di più?

Prezzo di partenza 4 milioni e 700mila euro per il grande complesso di oltre 130mila metri quadrati che comprende il Parco divertimenti e quello di accoglienza per gli animali oltre all'ex Cinodromo

E' comparso ieri, giovedì 21 giugno, l'avviso sul Comune di Napoli che il complesso che comprende Edenlandia e Zoo sono ufficialmente in vendita all'asta: prezzo di partenza 4 milioni e settecentomila euro.

"Invito a presentare offerte irrevocabili per l'acquisto di lotto unico costituito dal complesso aziendale che si articola in due rami denominati "Parco di divertimenti Edenlandia con annessa area già destinata al Cinodromo domitiano" e "Giardino zoologico di Napoli" si legge infatti sul sito e la scadenza per le offerte è fissata alle ore 12 del 16 luglio 2012.

Si tratta di un'area di oltre 130mila metri quadrati complessivi di proprietà della Mostra d'Oltremare e e l'avviso è corredato da tanto di foto, "scheda tecnica", perizie  e stime del lotto in vendita.

Le offerte che perveranno, saranno ritenute irrevocabili e dovranno essere cauzionate (nella busta dovrà esserci un assegno circolare non trasferibile pari al 15 per cento del valore offerto intestato a Fallimento Parks and Leisure S.r.l. in liquidazione – Curatore Responsabile del procedimento dr. Salvatore Lauria). La cauzione verrà poi restituita agli offerenti che non avranno vinto l'asta, entro novanta giorni dall'apertura delle buste, che avverrà il 17 luglio alle ore 12 dinanzi al G.D., Dr. Nicola Graziano, ed alla presenza del Curatore, nei locali d’udienza presso il Tribunale di Napoli.

Tutte le informazioni dettagliate sono comunque reperibili sul sito del Comune di Napoli oltre che sui sui siti internet www.asteannunci.it. www.asteavvisi.it e www.astegiudiziarie.it


A quanto pare insomma, nessuna delle azioni estreme messe in campo per salvare lo Zoo hanno sortito l'effetto sperato: dalla commedia nessa in scena, alla quale ha partecipato anche il direttore in veste di attore, per raccogliere fondi alla "Zoo Wall", il muro virtuale fatto di mattoni acquistabili e il cui ricavato doveva servire a sfamare gli animali ospitati nel parco. Niente di tutto questo è bastato e adesso non resta che affidarci al miglior offerente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zoo ed Edenlandia all'asta su internet, chi offre di più?

NapoliToday è in caricamento