"Dobbiamo comprare i dolci": le infrazioni più assurde al lockdown napoletano

I "casi di colore" riportati dal Comandante della Municipale Ciro Esposito. In serata dei casertani sono stati fermati: erano arrivati a Napoli per fare un giro sul lungomare

Sono state poche le multe elevate a Napoli nel primo giorno di lockdown, ieri, domenica 15 novembre. Secondo quanto riportato dal Comandante della Polizia Municipale Ciro Esposito ci sono stati numerosi controlli e posti di blocco ma gli agenti hanno rilevato poche infrazioni. "Ci sono stati alcuni casi di 'colore", afferma Esposito all'Ansa. "Due persone che da fuori città, ieri mattina, si sono recate a Napoli adducendo come motivazione che dovevano comprare dei dolci. In serata, poi, sono stati fermati dei casertani che erano venuti a Napoli per fare un giro sul lungomare".

Sono stati 150 gli uomini della Polizia municipale che hanno lavorato per i controlli legati al rispetto delle misure anti-covid. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Campania zona arancione: ecco cosa si può fare

Torna su
NapoliToday è in caricamento