Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zona rossa senza controlli: il test di Napolitoday (VIDEO)

Abbiamo ripetutamente varcato i confini di diversi Comuni della provincia di Napoli incontrando un solo posto di blocco. Eppure, sia il decreto del Governo che l'ordinanza regionale imporrebbe la presenza delle forze dell'ordine

 

Tra qualche giorno, la Campania potrebbe passare da zona rossa ad arancione o gialla. Ma da quando il Governo ha inserito la Campania nella lista dei cattivi, i cittadini si pongono una domanda: è una zona rossa di nome o di fatto? Le restrizioni imporrebbero la chiusura dei negozi, il divieto di uscire di casa se non per motivi di lavoro o salute, l'impossibilità di varcare il confine del Comune di residenza. 

Abbiamo voluto testare la validità delle disposizioni e, partendo da Napoli, abbiamo attraversato i confini di diversi comuni della provincia. In tutto abbiamo toccato otto paesi, tutti del Vesuviano, attraversando i confini per sedici volte in un tour durato oltre 3 ore. Solo in un caso, abbiamo incrociato una pattuglia della polizia municipale in prossimità di un confine: quello tra Portici e Napoli, in direzione del capoluogo. Gli altri varchi erano senza alcun controllo. 

Sebbene per multare un cittadino non rispettoso delle regole non sia necessario fermarlo in prossimità di un confine, appare lecito il dubbio che per vietare il transito sarebbe stato necessario uno sforzo maggiore.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento