menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Otto giorni di zona rossa e pranzo di Natale con i due congiunti più stretti: le nuove ipotesi

Il calendario con le possibili restrizioni del Governo

Continuano le indiscrezioni sulle restrizioni valide tutta Italia in vigore dal 24 al 27 dicembre e dal 31 al 3 gennaio. La zona rossa dovrebbe durare otto giorni dal 24 al 27 dicembre e dal 31 al 3 gennaio con la possibilità di restrizioni da zona arancione per i giorni non pre e festivi. La novità consterebbe nel pranzo allargato a due congiunti. 

Cosa fare a Natale e Capodanno: le ultime sulle decisioni del Governo

Il nuovo piano, frutto di mediazioni prevede, come riporta Today.it.

  • una zona rossa in tutta Italia nei giorni 24, 25, 26 e 27 dicembre 2020 e 31 dicembre, 1, 2 e 3 gennaio 2021;
  • una zona arancione con chiusura dei negozi e limiti alla libertà di spostamento nei giorni precedenti (dal 20 o 21 dicembre), dal 28 al 30 e poi fino all'Epifania compresa;
  • una deroga, ancora tutta da comprendere nelle sue funzionalità, al divieto di spostamenti tra comuni - ed eventualmente anche all'interno di uno stesso comune in caso di ripristino della zona rossa - per i due congiunti più stretti in occasione del cenone della vigilia di Natale e del pranzo del 25;

Cosa prevede la zona rossa

  • è vietato ogni spostamento, anche all'interno del proprio comune, salvo che per comprovati motivi di necessità, lavoro o salute; vietati anche gli spostamenti tra regioni e comuni;
  • bar e ristoranti sono chiusi mentre sono consentiti l'asporto e la consegna a domicilio; 
  • tutti i negozi, tranne gli alimentari e quelli di beni di prima necessità, sono chiusi; 
  • restano aperti tabaccherie, farmacie, parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri;
  • sono sospese tutte le competizioni sportive, sono chiusi musei e mostre. 

Coronavirus, calano ancora i ricoveri in ospedale in Campania

In Campania, nella settimana 9-15 dicembre, secondo dati Gimbe, è occupato il 37% dei posti letto in area medica da pazienti Covid (-3% rispetto alla settimana precedente e cinque punti in meno se prendiamo in considerazione la media nazionale) e il 20% dei posti letto nelle terapie intensive, -9% rispetto alla settimana precedente e ben sotto la media italiana 35%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento