Cronaca

Campania verso la conferma in zona gialla

Buone notizie sul fronte contagi e ricoveri negli ospedali campani

La Campania dovrebbe restare in zona gialla dal 17 maggio per almeno un'altra settimana. L'attesa per il calcolo dell'indice Rt, che verrà reso noto come sempre nella giornata di venerdì, non dovrebbe riservare brutte sorprese, restando al di sotto della soglia critica 1. Il rapporto tamponi/positivi si è attestato nell'ultima settimana su un incoraggiante 6/8% e i ricoveri in terapia intensiva stanno via via diminuendo. 

Cabina di regia

Lunedì 17 maggio si terrà la cabina di regia per il settore delle cerimonie. Lo ha annunciato il premier Mario Draghi durante il "question time" alla Camera. "Capisco le coppie, ma serve ancora un po' di pazienza. Capisco la loro preoccupazione - ha ricordato riferendosi a chi ha in programma il matrimonio - il festeggiamento di una circostanza così importante".

Richiami Pfizer e Moderna

"In relazione all'intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose di vaccino Pfizer e Moderna che da nuove indicazioni del Ministero della Salute va somministrata "entro i 42 giorni", si comunica che l'Unità di Crisi ha dato mandato alle Aziende Sanitarie di prevedere l'intervallo di tempo tra la prima e la seconda dose a 30 giorni, in ragione del nuovo programma di consegne comunicato dalla Struttura Commissariale. Pertanto i cittadini che da domani riceveranno la prima dose di Pfizer o Moderna saranno convocati dopo 30 giorni per il richiamo, mentre quelli già vaccinati ad oggi saranno convocati entro i 21 giorni (Pfizer) o 28 giorni (Moderna) e comunque non oltre il 30 giorno dalla prima inoculazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campania verso la conferma in zona gialla

NapoliToday è in caricamento