menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incubo zanzara tigre nell'area agrovesuviana

L'insetto è già comparso nei pressi del fiume. Registrati in Italia 42 casi di influenza Chikungunya

Aumentano i rischi legati alla zanzara tigre sulle sponde del fiume Sarno nell'area agrovesuviana. La particolare conformazione del fiume, le aree paludose e i liquami e i rifiuti che popolano l'intero letto, rappresentano un habitat perfetto per l'insetto che ha già fatto la sua apparizione nel vesuviano. I precedenti passaggi della zanzara hanno provocato danni irreparabili nel centro Italia.

L'insetto è infatti portatore della Chikungunya, l'influenza che colpisce in particolar modo le ossa dell'essere umano provocando forti dolori. Finora si sono registrati 42 casi di cui la maggior parte nella zona sud di Roma e adesso la preoccupazione si sposta anche nelle città bagnate dal corso d'acqua più inquinato d'Europa. In ogni caso non esiste un pericolo di vita se non per i soggetti più deboli e colpiti già da altre patologie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento