Cronaca

XVI Congresso Internazionale della Società di Patologia e Chirurgia Vascolare Latino Mediterranea SOPACHIVALAME

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Si terrà dal 25 al 27 giugno presso l'Hotel Gli Dei di Pozzuoli il XVI Congresso Internazionale della Società di Patologia e Chirurgia Vascolare Latino Mediterranea - SOPACHIVALAME - presieduto da Giancarlo Bracale, professore ordinario di chirurgia vascolare della Università Federico II, direttore della cattedra e della scuola di specializzazione in chirurgia vascolare.

La Sopachivalame, ideata e realizzata all'inizio degli anni '90 dallo stesso prof. Bracale, con l'entusiastico apprezzamento e incoraggiamento del suo Maestro Giuseppe Zannini, si prefigge lo scopo di riunire tutti i paesi che affacciano sul Mediterraneo e la cui lingua ha origini comuni dal latino. Attraverso la lingua spagnola e portoghese, sono quindi coinvolti anche i paesi del Centro e Sud America, con l'obiettivo di fare dell'Italia, e di Napoli in particolare, il centro scientifico del Mediterraneo, il fulcro dell' interesse e dello sviluppo della chirurgia vascolare in campo internazionale.

Con gli anni vi è stata un'evoluzione per cui attraverso l'appassionata adesione di numerosi soci promotori tra i più rappresentativi e noti chirurghi europei, si è avuto un allargamento anche ai paesi del Centro e Nord Europa.

In questa edizione, si è affiancato all'Università Federico II, che da sempre risulta l'organizzatrice, l'IRCCS Neuromed di Pozzilli, prestigioso istituto che rappresenta un'eccellenza nello studio e nella cura delle malattie neurologiche e vascolari, oltre ad essere dotato di un centro di ricerche che realizza importanti progetti scientifici anche a carattere internazionale.

Il Congresso si svolge sotto il patrocinio della Regione Campania e, quest'anno, anche del Parlamento Europeo, concesso dal presidente Martin Schulz per l'importanza dei temi trattati e per il prestigio dei relatori presenti. E' prevista una partecipazione di oltre cento specialisti.

Hanno patrocinato l'evento, oltre alla Federico II, la Seconda Università di Napoli, l'Università di Salerno, di Palermo e del Molise.

I temi trattati sono quelli più scottanti e quelli che maggiormente impegnano i chirurghi vascolari che, attraverso soluzioni tecniche innovative sempre più aggiornate, hanno l'obiettivo di trattare patologie estremamente pericolose per la vita e per l' integrità fisica del paziente: gli aneurismi dell'aorta toracica, dell'aorta addominale, i toraco-addominali, le ischemie critiche degli arti e la patologia carotidea per la quale un trattamento chirurgico adeguato e precoce significa la prevenzione sicura verso quella situazione così drammatica e invalidante come l'ictus cerebrale.

Il motivo conduttore dei vari topics in discussione sarà sempre quello di un confronto tra la chirurgia tradizionale "open" e la più moderna e meno invasiva chirurgia endovascolare, attraverso l'impiego di angioplastiche transluminali, di stent medicati e non, di sofisticate endoprotesi aortiche fenestrate e branched.

Oggi si assiste ad una rapida evoluzione tecnologica per quanto riguarda non solo i materiali, ma anche le tecniche impiegate, per cui il Congresso risulta proprio un "up to date" su questi punti.

Il Congresso si rivolge essenzialmente agli specializzandi, ai giovani specialisti e ai tanti cultori della materia che, proprio attraverso i filmati e le relazioni impostate in modo pratico e didattico, potranno realmente avere un aggiornamento tecnico e professionale da parte dei più prestigiosi esponenti della chirurgia europea ed italiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

XVI Congresso Internazionale della Società di Patologia e Chirurgia Vascolare Latino Mediterranea SOPACHIVALAME

NapoliToday è in caricamento