Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Wwf e Stazione Zoologica Dohrn: "Salveremo il mare di Bagnoli in tre anni"

 

"Il progetto per Bagnoli ha del miracoloso, restituiremo il mare ai cittadini in tre anni". L'impegno è di quelli che pesano. Salvare il litorale inquinato da decenni di sversamenti dell'industria pesante; ripopolarlo di fauna e flora storica; immaginare bambini che si immergono con pinne e mschera. Il progetto si chiama Abbaco e ad attuarlo sono il Wwf Italia e la Stazione Zoologica "Anton Dohrn" di Napoli. Durante la presentazione della campagna sulla salvaguardia degli oceani, partita questa mattina da Napoli, il presidente dell'Associazione ambientalista, Donatella Bianchi, e il presidente della stazione, Roberto Danovaro, si sono soffermati sull'importanza dell'iniziativa. Al momento, sono in corso le analisi, che termineranno quest'estate. Quindi, si partirà con la rimozione del materiale inquinante. Infine, il mare di Bagnoli verrà ripopolato della sua antica vita. Parola di Wwf. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento