rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Lavoro / Ponticelli / Via Argine

Whirlpool, Soumahoro: “Dal governo risposte vaghe”

Interrogazione del deputato sul futuro degli ex-operai dello stabilimento di via Argine

"Una risposta vaga e assolutamente non soddisfacente quella che il Governo ha fornito oggi alla mia interrogazione sulla dolorosa vicenda che coinvolge 317 ex operaie e operai della Whirlpool di Napoli. Il sottosegretario Claudio Durigon ha dato risposte generiche che non forniscono alcun elemento nuovo e, soprattutto, nessuna risposta alla preoccupazione dei lavoratori e delle lavoratrici dello stabilimento di via Argine". Lo dichiara il deputato Aboubakar Soumahoro a margine del question time in Commissione Lavoro. "Il destino delle operaie e degli operai della Whirlpool, che ormai da quasi 4 anni sono lontani dai reparti di produzione, mi sta molto a cuore, sin dall'inizio del mio mandato ho voluto ribadire loro il mio impegno nel sollecitare il governo ad intervenire sulla vicenda.

È fondamentale - continua Soumahoto - che questa maggioranza si assuma l'impegno di offrire garanzie produttive e occupazionali allo stabilimento napoletano, nella consapevolezza che dare nuovo impulso lavorativo ad un territorio complesso e fragile come quello di Napoli significa anche combattere la criminalità organizzata con le armi del lavoro, del riscatto e della dignità". "Agli ex lavoratori Whirpool la mia totale vicinanza, lunedì sarò di nuovo a Napoli, nello stabilimento di Via Argine, per ascoltare e continuare a mettermi a disposizione di questa battaglia di civiltà per il riscatto del mezzogiorno e dell'Italia intera", conclude il deputato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Whirlpool, Soumahoro: “Dal governo risposte vaghe”

NapoliToday è in caricamento