rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024

Whirlpool, de Magistris: "Accanto agli operai anche contro le manganellate"

Il sindaco di Napoli avvisa il ministro Patuanelli: "Trasformare una vertenza giusta in un problema di ordine pubblico significa dichiarare guerra alla città"

"Sarò sempre accanto ai lavoratori della Whirlpool, non potranno manganellare operai e sindaco". Luigi de Magistris avverte il ministro allo Sviluppo economico Stefano Patuanelli: "La vertenza dei 430 licenziati dello stabilimento di Ponticelli è una questione che riguarda tutta la città e ignorarla equivale a dichiarare guerra a Napoli". E' questa la sintesi del discorso che il sindaco di Napoli ha fatto a margine della presentazione della mostra al Pan su Mirò. 

Il primo cittadino è stato contattato dalla segreteria del Ministero e l'incontro appare imminente: "Lo vedrò domani (mercoledì 25 settembre, ndr) e farò comprendere a Patuanelli che tutta la città è con i lavoratori. Non possono trasfromare una vertenza giusta in una questione di ordine pubblico. Il Governo deve dimostrarsi credibile e fermo nei confronti di una multinazionale che meno di un anno fa ha firmato un accordo per il rilancio della fabbrica di via Argine, per poi stracciarlo sei mesi dopo". 

De Magistris ha preso parte alla manifestazione sindacale del 23 settembre, con un corteo che ha percorso le strade della città. I lavoratori della Whirlpool di Napoli, dopo l'annuncio dell'azienda di cedere lo stabilimento a un'azienda Svizzera hanno dato inizio a forme di protesta più dure, dichiarando che non avrebbero più garantito l'ordine pubblico. 

Video popolari

Whirlpool, de Magistris: "Accanto agli operai anche contro le manganellate"

NapoliToday è in caricamento