Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Whirlpool, non c'è accordo. I lavoratori bloccano l'autostrada

Dopo la conferma della chiusura dello stabilimento di via Argine il 31 ottobre, gli operai sono tornati a protestare in strada: "Ora, la lotta sarà sempre più dura""

 

Tornato in strada i lavoratori della Whirlpool. Il tavolo tra Regione e Ministero dello Sviluppo economico non ha prodotto gli effetti sperati e l'azienda ha confermato il 31 ottobre come data per la chiusura dello stabilimento napoltano. Una scelta che ha suscitato la rabbia degli operai che si sono riversati lungo via argine e sono arrivati sullo svincolo autostradale dell'A3, bloccando il traffico.

Sono circa 430 le persone a rischio licenziamento che hanno proseguito la protesta anche in via Galileo Ferraris. "Il Governo non è stato in grado di trovare una soluzione alla nostra vertenza. Noi non ci fermermemo. Da oggi la lotta sarà ancora più dura" le parole dei lavoratori. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento