rotate-mobile
Cronaca

Whirlpool, gli operai occupano pacificamente Capodichino

Un anno dopo il primo blitz all'aeroporto, la fabbrica di Ponticelli è chiusa

Prosegue la protesta dei lavoratori della Whirlpool, il cui stabilimento di via Argine a Ponticelli è stato chiuso dalla multinazionale lo scorso 31 ottobre.

Quest'oggi si sono dati appuntamento, in cento circa, all'aeroporto di Capodichino, dove hanno occupato pacificamente l'area antistante allo spazio delle partenze.

Hanno anche esposto uno striscione, e intonato cori contro la chiusura della fabbrica.


(Video di Massimo Romano)

Whirlpool, la protesta all'aeroporto (foto Romano-NT)

Lo scorso 5 novembre lo sciopero generale indetto da Cgil, Cisl e Uil ha visto in piazza Dante tra gli altri una corposa rappresentanza dei 430 lavoratori licenziati dall'azienda, i quali hanno letto una lunga lettera alla platea e incassato, ancora una volta, l'appoggio del Comune di Napoli nella loro vertenza.

Un anno fa, altro blitz a Capodichino

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Whirlpool, gli operai occupano pacificamente Capodichino

NapoliToday è in caricamento