menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La voragine a Giugliano

La voragine a Giugliano

Voragine a Giugliano, sfollate altre 30 persone: alcuni non vogliono lasciare le abitazioni

Sul posto si è recato anche il sindaco Nicola Pirozzi

Prosegue l'allarme per la voragine apertasi la scorsa settimana in via Reginelle, all'estrema periferia di Giugliano.
È notizia infatti delle ultime ore che altre 30 persone dovranno lasciare temporaneamente le loro abitazioni. Un'evacuazione che si è resa necessaria al fine di mettere completamente in sicurezza la zona.

La decisione è arrivata nel tardo pomeriggio di ieri, dopo i rilievi dei tecnici della Protezione civile regionale e della Sma Campania, ed alcune famiglie hanno già lasciato le loro case. Dal canto suo, il Comune di Giugliano ha procurato agli sfollati un ricovero temporaneo in un albergo vicino, ma non tutti al momento vogliono allontanarsi dalle loro abitazioni.
Sul posto si è recato anche il sindaco Nicola Pirozzi, e con lui alcuni uomini della municipale.

Dovrebbe, infine, essere ultimata stamane la strada di accesso provvisorio all'area. Un accesso realizzato grazie alla disponibilità di alcuni privati che hanno consentito l'attraversamento dei loro fondi.

Completata la messa in sicurezza, verrà completato il monitoraggio della zona anche al fine di comprendere le cause del cedimento, e quindi partiranno i lavori di ripristino dell'area.

Voragine a Giugliano, isolati in 200

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento