rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca

Ospedale del Mare, disagi dopo la voragine. Asl Napoli 1: "Lavoriamo per risolvere"

Manca l'acqua calda e il riscaldamento per pazienti e dipendenti

Un serio danno all'impianto di acqua calda e riscaldamento che alimenta l'Ospedale del Mare. È quello generato dalla voragine che ha interessato l'8 gennaio l'area parcheggio del presidio ospedaliero.

Restano, soprattutto in concomitanza con l'abbassamento delle temperature, disagi per pazienti e personale. Ad affermarlo è la stessa Asl Napoli 1 in seguito alla diffusione della lettera dei sindacati.

"Proprio nell'ottica - si legge - di riuscire a porre rimedio nel più breve tempo possibile, i tecnici ASL lavorano senza sosta e la direzione strategica ha predisposto ogni atto utile a realizzare un allacciamento temporaneo ad una centrale provvisoria che è già stata ordinata e che arriverà nelle prossime ore a Ponticelli. Per procedere nel più breve tempo possibile, questa mattina è stata presentata un'istanza di dissequestro temporaneo di una minima parte dell'area per realizzare l'opera temporanea con tutte le precauzioni necessarie a salvaguardare le finalità processuali dell'adottata misura cautelare. Il dissequestro temporaneo di questa piccola porzione di terreno consentirà di completare i lavori. Sono state emanate ulteriori misure organizzative rispetto a quanto già disposto dopo l'interruzione dell'impianto, misure finalizzate all'operatività del presidio ospedaliero alle sole attività di emergenza o attività critiche per prognosi quoad vitam, nonché a fornire il massimo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale del Mare, disagi dopo la voragine. Asl Napoli 1: "Lavoriamo per risolvere"

NapoliToday è in caricamento