Agguato alla Sanità: muore in ospedale il fratello del boss Vastarella

L'uomo era ricoverato al Vecchio Pellegrini per le ferite riportate nel raid avvenuto nei giorni scorsi alla Sanità

Agguato in via San Vincenzo alla Sanità (Foto Alfarano)

Vittorio Vastarello, il 43enne rimasto gravemente ferito in un agguato avvenuto lo scorso 31 agosto alla Sanità, è morto in ospedale.

Ritenuto vicino al clan Vastarella, l'uomo era stato ricoverato all'ospedale Vecchio Pellegrini, già in gravissime condizioni. Nelle ore successive all'agguato l'uomo era stato dato per morto dai media, ma in realtà lottava ancora disperatamente per rimanere in vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO SUL LUOGO DELL'AGGUATO ALLA SANITA' 

La salma di Vastarello, appartenente al clan Vastarella (il cognome diverso è dovuto ad un errore compiuto all'anagrafe), sarà ora sottoposto ad una autopsia, mentre continuano le indagini per risalire ai colpevoli dell'agguato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento