menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prende a calci e pugni la convivente: in manette

La donna, una 30enne di Afragola, è stata medicata all'ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore per lesioni lacero contuse, guaribili in 15 giorni. L'uomo è ora rinchiuso nel carcere di Poggioreale

I Carabinieri di Afragola hanno arrestato un 32enne del luogo per maltrattamenti in famiglia. L’uomo è stato bloccato dai militari dell'Arma, immediatamente dopo che al culmine di una lite per futili motivi, aveva picchiato a calci e pugni la convivente.

La trentenne di Afragola è giunta con il volto sanguinante presso la caserma dei Carabinieri della zona, dove ha raccontato l'accaduto. I militari hanno arrestato l'uomo mentre stava ancora guardando la televisione.

La donna è stata medicata dai sanitari dell’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore per lesioni lacero contuse, guaribili in 15 giorni.

In seguito a successivi controlli, come si legge su Cronache di Napoli, i Carabinieri hanno accertato che l’uomo in passato si era reso responsabile di episodi simili nei confronti della donna. L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento