Cronaca

La denuncia della turista violentata a Sorrento: "Mi sentivo male e li vedevo ridere"

A Chi l'ha visto va in onda parte della denuncia alle forze dell'ordine della cinquantenne inglese violentata da circa dieci persone in un albergo di Sorrento. "Mi aprivano le gambe con la forza"

(frame da Chi l'ha visto del 16 maggio)

A Chi l'ha visto è andata in onda la confessione alle forze dell'ordine della turista inglese violentata da un gruppo in un albergo di Meta di Sorrento. La donna, cinquant'anni circa, spiega i fatti nel corso della denuncia: "Ero andata a Sorrento per il compleanno di mia figlia. Era la prima vacanza dopo la morte di mio marito. In piscina presi un cocktail e dopo averlo bevuto mi sentii strana. I baristi mi dissero "ti portiamo in piscina". Fui spinta su una sedia a sdraio, c'erano i baristi nudi. [...] Dopo mi portarono in un altro locale, dove c'erano molte brandine. Riconobbi un barista con la maglietta 'king'. In questo altro locale c'erano molte brandine, decine di uomini nudi e anche due di mezza età. Mi facevano male, mi tappavano la bocca, provavo a chiudere le gambe ma loro me le riaprivano. Alcuni scattavano foto, ho anche visto una di queste foto, loro ridevano: nella foto c'ero io circondata da peni. Alla fine mi hanno rivestita e uno di loro mi ha riaccompagnata. Ho visto mia figlia che mi ha chiesto 'dove eri, ti ho cercata ovunque'". 

Cinque persone sono già state arrestate su richiesta della Procura di Torre Annunziata. In chat si vantavano delle loro imprese. La conduttrice televisiva Selvaggia Lucarelli ha pubblicato anche il selfie dei presunti violentatori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia della turista violentata a Sorrento: "Mi sentivo male e li vedevo ridere"

NapoliToday è in caricamento