Grumo Nevano, 17enne violentata: in manette trentenne stupratore

La giovane extracomunitaria è stata perseguitata per due anni dal trentenne connazionale che infine, lo scorso 8 ottobre, l'ha costretta a salire in macchina e l'ha portata in un luogo isolato per violentarla

I Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di un cittadino extracomunitario di anni 30, residente a Casandrino, per violenza sessuale, sequestro di persona e atti persecurtori nei confronti di una sua connazionale di 17 anni. 

Le indagini sono scaturite dalla denuncia sporta dalla ragazza nella Stazione dei Carabinieri di Grumo Nevano lo scorso 8 ottobre. In quell'occasione la giovane, accompagnata dal padre, riferiva che l'indagato, con l'aiuto di altre persone, l'aveva costretta a salire sulla sua autovettura per raggiungere un luogo isolato dove, legata per i polsi, subiva molestie sessuali. 

La ragazza raccontava che l'episodio era l'epilogo di una lunga serie di atti persecutori e reiterate condotte moleste poste in essere da circa due anni dall'indagato. L'investigazione è stata condotta con l'ausilio delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza, delle intercettazioni telefoniche e dalle dichiarazioni rese dalla vittima. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

Torna su
NapoliToday è in caricamento