Violenza sessuale nei confronti delle due figlie: condannato a 10 anni di carcere

La sentenza del Tribunale di Napoli Nord nei confronti di un 45enne

Il Tribunale di Napoli Nord ha condannato alla pena di 10 anni di reclusione un 45enne, residente all'epoca dei fatti a Giuliano, per violenza sessuale nei confronti delle sue due figlie.

L'uomo nel marzo 2018, nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord e condotta dai Carabinieri della Stazione di Napoli Pianura, venne colpito da un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per il reato di violenza sessuale nei confronti delle sue due figlie, di cui una adolescente e l'altra di pochi anni di età.

L'attività investigativa ebbe inizio nel febbraio del 2017, a seguito della denuncia presentata dalla madre delle bambine, che aveva raccolto le inquietanti confidenze delle figlie, che le avevano raccontato che per oltre tre anni, a seguito della separazione dalla madre, aveva posto in essere condotte abusanti nei loro confronti.

Le minori, sentite presso l'Ufficio di Procura con l'assistenza di una psicologa, avevano confermato integralmente quanto riferito alla madre. Nel corso delle indagini è stata disposta anche una consulenza psicologica, che ha ritenuto genuino il racconto delle minori.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

Torna su
NapoliToday è in caricamento