rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Giugliano: in tre stuprano una 34 enne, un fermo

Calci, pugni e, soprattutto, una violenza sessuale di gruppo. E' quanto ha subito una badante 34enne nigeriana a Giugliano. Fermato un 27enne. L'episodio risalirebbe al 14 settembre scorso

Si apprende oggi di una violenza sessuale di gruppo avvenuta lo scorso 14 settembre a Giugliano. Secondo le ricostruzioni dei carabinieri la vittima dello stupro, una badante di 34 anni, era alla fermata dell'autobus quando ha accettato un passaggio dal 27enne residente a Varcaturo.

Durante il tragitto, l'uomo ha cercato di violentarla, ma lei si è opposta e ha provato a scappare. Con la forza lui l'avrebbe costretta a a salire di nuovo nell'automobile e l'ha portata in una zona isolata della pineta di Castelvolturno. Lì si sarebbe consumata la violenza sessuale, compiuta insieme a due complici. Dopo lo stupro, la donna sarebbe stata picchiata e derubata.

Per la vittima sono state riscontrate lesioni guaribili in venti giorni. Il ventisettennte, originario del Ghana e istruttore di body building, è stato feramto con l'accusa di violenza sessuale di gruppo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giugliano: in tre stuprano una 34 enne, un fermo

NapoliToday è in caricamento