Accusato di violenze sulla madre: assolto

La donna aveva denunciato di aver subito dei maltrattamenti, tra cui anche una sigaretta spenta sul volto

Dopo alcune udienze si è concluso il processo a carico di M. C., imputato arrestato per maltrattamenti ed estorsioni ai danni della madre a causa di dipendenza dall'acool. Gli inquirenti hanno proceduto all'arresto a seguito di una denuncia della madre di M.C. che denunciava continue vessazioni da parte del figlio, incluso lo spegnimento di una sigaretta in volto. Alla fine di una breve istruttoria, la Procura di Napoli Nord, ritenuto provato il quadro accusatorio, richiedeva la condanna dell'imputato a otto anni di reclusione.

La difesa, patrocinata dall'avvocato Gennaro Caracciolo dello Studio Forensis, rappresentava, invece, che i maltrattamenti erano reciproci, che non vi era prova della circostanza narrata della sigaretta ed argomentava che la richiesta economica nei confronti di un genitore richiede una espressa querela, che era venuta a mancare nel caso de quo. Dopo alcune ore in camera di consiglio il collegio usciva ed emetteva sentenza di assoluzione da tutte le accuse, liberando il detenuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

Torna su
NapoliToday è in caricamento