Violento con la ex: in manette un 48enne

Arrestato un pregiudicato di Barra che resterà ai domiciliari

Quando viveva con la ex moglie l'aveva maltrattata per anni fino a costringerla a denunciarlo. Oggi è finito agli arresti domiciliari un 48enne di Barra arrestato dai carabinieri di Pompei con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip del tribunale di Napoli ed eseguita dai carabinieri della stazione mariana dove la coppia viveva prima della separazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arrestato ha precedenti penali per furto, rapina e lesioni. La 44enne vittima è stata tormentata dall'uomo per mesi con minacce e violenze fino al momento della denuncia ai carabinieri. Il 48enne è stato portato ai domiciliari nell'abitazione dove vive attualmente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento