Strage a Dacca, tra le vittime c'è Vincenzo D'Allestro: viveva ad Acerra

Il 46enne era originario del Casertano, di Piedimonte Matese, ed è una delle nove vittime italiane trucidate dal commando dell'Isis in un bar

Vincenzo D'Allestro, 46 anni, è una delle nove vittime italiane trucidate ieri dal commando dell'Isis in un bar di Dacca (Bangladesh) frequentato da occidentali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo era originario del Casertano, di Piedimonte Matese, e si era trasferito ad Acerra nell'ottobre del 2015. Nato a Wetzikon, in Svizzera, l'uomo era nel locale dove è avvenuta la strage in compagnia di un'altra delle vittime italiane, Nadia Benedetti, che nella capitale ha un negozio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento